di Valentina Dirindin 31 Marzo 2020
redbull formula 1 CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=252391

Uno dei boss della Red Bull, il 76enne austriaco Helmut Marko, avrebbe voluto far ammalare di Coronavirus tutti i piloti della scuderia di Formula 1. Marko, che da tempo si occupa della consulenza della RedBull in Formula 1, non è nuovo a esternazioni discutibili. Ma questa volta ha davvero espresso questa bizzarra proposta: far ammalare tutti quanti, in modo da essere immunizzati in tempo per la ripartenza del campionato, fermo dopo che tutte le gare previste sono state annullate e rimandate, come in qualsiasi altro sport.

Come? Ma organizzando un Coronavirus-party, ovviamente, in versione camping. “La mia idea era di organizzare un camp per riempire questo periodo morto e lavorare dal punto di vista fisico e mentale”, ha detto Helmut Marko durante un’intervista alla tv austriaca ORF. ”Per i piloti sarebbe stata l’occasione ideale per contrarre il Coronavirus.

In questo modo sarebbero poi stati pronti per quando comincerà l’azione”. In fondo, rischi secondo l’ex pilota automobilistico austriaco non ce ne sarebbero stati molti. “Abbiamo quattro piloti in Formula 1 e circa dieci in accademia”, ha spiegato Marko. “Sono ragazzi forti e in ottima salute. Avrebbero contratto il virus in modo debole e si sarebbero fatti trovare perfettamente in forma per la ripresa del campionato”. Insomma, un piano perfetto.

[Fonte: La Stampa | Immagine: Wikipedia]