di Marco Locatelli 10 Novembre 2020

In un bar del centro, a Reggio Emilia, i carabinieri del NAS di Parma, in collaborazione con i militari della compagnia di Reggio Emilia, hanno scoperto – e sequestrato – 30 chilogrammi di cibo scaduto.

Il titolare ha ricevuto una multa da 2 mila euro mentre il valore commerciale dei prodotti sequestrati è di solo alcune centinaia di euro.

L’operazione è stata condotta su diversi bar nell’ambito dei servizi rivolti a garantire la sicurezza alimentare e della ristorazione.

L’Emilia Romagna, attualmente zona gialla (quindi bar e ristoranti aperti fino dalle 5 alle 18), rischia di passare nella zona arancione (quindi chiusura totale bar e ristoranti) insieme a Campania, Friuli Venezia Giulia e Veneto.

1