di Valentina Dirindin 22 Settembre 2020
Pub Beatles, interni

Il premier britannico Boris Johnson è pronto a chiudere pub e ristoranti del Regno Unito alle 22 per contenere il contagio da Coronavirus. Il coprifuoco fa parte di una serie di misure straordinarie che il primo ministro presenterà alla Camera dei Comuni, e che sono volte a contrastare la seconda ondata di Covid-19 nel Paese, che sta assumendo contorni preoccupanti.

A sostenerlo in anteprima è il The Guardian, che parla di  un discorso alla nazione previsto per martedì prossimo, in cui il premier esporrà le nuove misure. Secondo il giornale, la polizia riceverà anche mandato  di emettere multe di £ 1.000 e di effettuare arresti per imporre una distanza sociale di 2 metri nei pub e nei ristoranti. Lunedì il livello di allerta Covid-19 nel Regno Unito è stato portato a 4, il che significa che il virus è “alto o in aumento esponenziale”, una mossa che ha fornito a Johnson la copertura per una nuova azione.

I pub parlano di misure che rischiano di rovinare un settore già messo in ginocchio dalla pandemia, ed Emma McClarkin, amministratore delegato della British Beer and Pubs Association, ha detto che le nuove regole potrebbero spingere alcuni nel settore “al punto di rottura”.  “Le 22:00 sono il nostro momento di punta per i clienti e dove guadagniamo circa il 60% degli incassi giornalieri”, ha dichiarato al Manchester Evening News, Dean Mac, fondatore del cocktail bar 186 a Manchester.

[Fonte: The Guardian]