Regno Unito: che c’entra la torta di lampreda con l’incoronazione di Re Carlo?

Cosa c'entra un pesce che sembra uscito da un film horror con l'incoronazione di Re Carlo? La storia tra la Royal Family e la lampreda, in realtà, è iniziata secoli fa.

re carlo

La lampreda è un pesce parassita privo di mascelle, con una bocca a forma di imbuto irta di piccoli denti acuminati. Una creatura da brividi, insomma, che eppure è legata a doppio filo con la monarchia britannica: secondo gli storici, di fatto, questa particolare creatura marina è apparsa con costanza sulla tavola dei royals fin dal Medioevo, e secondo la tradizione Re Enrico I mangiò così tante lamprede che finì per morirne. Insomma, si tratta di un pesce ben radicato nella tradizione del Regno Unito, tanto che la città di Gloucester era solita omaggiare, durante le occasioni speciali come le incoronazioni, il nuovo sovrano con una torta a base di lampreda – un’usanza che, con l’ascesa al trono di Re Carlo, potrebbe essere riesumata.

lampreda

A oggi le lamprede sono quasi impossibili da trovare nelle acque del Regno Unito, e devono quindi essere importate: quando la regina Elisabetta II ha celebrato il suo 50° giubileo nel 2002, Gloucester si è rivolta alla Commissione per la pesca dei Grandi Laghi. Ve la immaginate la telefonata? “Buongiorno, chiamo da Gloucester… Avrei bisogno di qualche lampreda per fare una torta alla Regina”. Da allora, nelle occasioni più importanti, il telefono di Marc Gaden, vice segretario esecutivo della Commissione per la pesca dei Grandi Laghi, ha preso a squillare con sempre più costanza.

Con la morte della Regina Elisabetta, non è chiaro quando Carlo riceverà la sua incoronazione: potrebbe non essere prima della primavera o dell’estate del prossimo anno, secondo l’esperta reale Daisy McAndrew. Tuttavia, se Gloucester dpvesse avere bisogno di lamprede, Gaden si dice pronto a dare una mano.