Regno Unito: le riaperture dei locali notturni slittano a causa della variante Delta

Pessime notizie dal Regno Unito: le riaperture dei locali notturni e l'allentamento delle restrizioni anti Covid-19 slittano di 4 settimane a causa dell'aumento della variante Delta del Coronavirus.

pub

Il Regno Unito sta pensando di far slittare di quattro settimane le riaperture dei locali notturni e la revoca delle restrizioni anti Covid-19. Tutto a causa della variante Delta del Coronavirus che sta facendo nuovamente impennare i contagi in Gran Bretagna.

I ministri inglesi hanno firmato un apposito accordo per ritardare di un mese la revoca delle restrizioni prevista per il 21 giugno: secondo quanto riferito alla BBC da fonti governative, le restrizioni rimarranno in vigore per altre quattro settimane dopo il 21 giorni.

Il che vuol dire che i locali notturni dovranno rimanere chiusi ancora per più di un mese, mentre verrà nuovamente consigliato lo smart working là dove sia fattibile. A confermare lo slittamento della revoca ci penserà il primo ministro Boris Johnson durante un’apposita conferenza stampa. Ovviamente il tutto se non ci saranno voti contrari da parte dei Comuni.

Gli scienziati sono tutti d’accordo nello slittamento: in questo modo più persone potranno essere vaccinate o ricevere la seconda dose (ricordiamo che la Gran Bretagna, per cercare di vaccinare più persone possibili con la prima dose, ha ritardato la seconda dose. Cosa che però gli si è ritorta contro a causa dell’avvento della variante indiana).

Nel Regno Unito si sta assistendo a una nuova ondata di casi a causa proprio della variante indiana, quella denominata Delta. Il 90% delle infezioni, ormai, sono provocate da questa variante più contagiosa e che provoca un maggior numero di ricoveri in ospedale. Allentare adesso le restrizioni vorrebbe dire far incrementare il numero dei contagi.

Potrebbe interessarti anche