Rider, la Cina non vieterà più i sindacati nel delivery

Il governo della Cina sta per togliere il divieto di costituire associazioni sindacali per i rider che lavorano nelle aziende di delivery.

rider food delivery consegna fattorino

La Cina ha intenzione di non vietare più la costituzione di sindacati nel settore delivery: i rider quindi potranno aderire ad associazioni o costituire unità di base nelle aziende. Lo riporta l’agenzie di stampa locale Xinhua: Pechino esaminerà l’emendamento sulla sua legge sindacale a partire da dicembre e prevede di aggiungere regole per espandere il tipo di organizzazioni e lavoro per cui possono essere formati i sindacati, così ha detto il portavoce della Commissione per gli affari legislativi del parlamento cinese Yue Zhongming in una conferenza stampa venerdì.

rider

Le autorità cinesi hanno preso di mira le società di piattaforme della cosiddetta  gig economy, come parte di un’ondata di inasprimento normativo che dura oltre un anno. A luglio il principale regolatore del mercato cinese ha emesso una serie di linee guida che esortano le società di delivery di cibo a garantire ai corrieri un reddito superiore alla retribuzione minima e altre tutele. Più tardi, il gigante dei viaggi Didi Chuxing e la società di e-commerce JD.com hanno annunciato che avrebbero istituito sindacati a livello aziendale per il loro personale. Tutti i sindacati in Cina sono tenuti a registrarsi presso la All China Federation of Trade Unions (ACTFU), collegata al Governo. Ad oggi, tali sindacati sono stati in gran parte confinati a settori come la produzione e i trasporti.