di Valentina Dirindin 24 Maggio 2020

Carluccio’s, la famosa catena di ristoranti italiani a Londra e nel Regno Unito, è stata parzialmente salvata dal fallimento grazie all’intervento di un ricco imprenditore. La notizia del fallimento era arrivata poche settimane fa, gettando nella disperazione 2mila dipendenti.

La catena di ristoranti italiani stava da tempo attraversando una crisi profonda per l’aumento dei costi e il calo dei consumi. Già nel 2018, un anno dopo la morte del fondatore, aveva già avviato un restyling severo con la chiusura di 1/3 dei suoi ristoranti. Poi, il fallimento, che ha coinvolto tutti i 71 ristoranti sparsi nel Regno Unito.

Oggi il brand è stato rilevato da Ranjit Singh Boparan, milionario britannico d’origine indiana titolare di una holding leader nel settore delle confezioni alimentari a Birmingham. Il nuovo proprietario del marchio , che possiede già anche altre due popolari catene di ristorazione, Ed’s Easy Diner e Giraffe, si è impegnato a rilevare 30 ristoranti col marchio Carluccio’s e a mettere al sicuro circa 800 posti di lavoro. Si tratta di circa la metà dei ristoranti della catena lanciata da Antonio Carluccio nel 1991. A restare fuori sono altri 40 locali, con un totale di 1019 dipendenti il cui futuro resta ancora incerto.

[Fonte: Ansa Terra & Gusto]