di Marco Locatelli 2 Ottobre 2020

L’onda lunga della crisi post lockdown – con la costante paura che ne arrivi un altro nei prossimi giorni/mesi – sta mettendo in ginocchio le economie di tutto il mondo. Tra quelli che stano pagando il conto più salato ci sono sicuramente i ristoranti, la metà dei quali, a New York, rischiano di chiudere i battenti definitivamente entro un paio di anni (o, secondo ipotesi ancora più sfavorevoli, addirittura entro un anno).

La pandemia da Coronavirus potrebbe quindi far scomparire, entro il 2022, qualcosa come 159 mila posti di lavoro nella sola New York, secondo le stime delle autorità contabili della città.

Il settore della ristorazione, che oggi nella “Grande Mela” già opera con margini di guadagno molto ristretti, è stato devastato dalla pandemia.

Gli esperti hanno stimato anche uno scenario ben peggiore, dove il 50% dei ristoratori sarebbe costretto ad abbassare le serrande già il prossimo anno.

Fonte: Il Sole 24 Ore