di Valentina Dirindin 19 Settembre 2020
new york pixabay

Come usciranno i ristoranti dalla crisi del Coronavirus? A New York una delle idee è aggiungere al conto un supplemento Covid, da far pagare ai clienti.

Qualcuno, a dir la verità, già lo faceva, ma ora la questione si fa ufficiale. Il New York City Council ha infatti approvato mercoledìun disegno di legge che consentirebbe ai ristoranti di addebitare fino al 10% in più sul conto dei clienti che ceneranno nei ristoranti, per aiutare i gestori dei locali a coprire spese e perdite dovute alla pandemia. Il “COVID-19 Recovery Charge” potrà essere applicato solo a chi consuma sul posto, e non agli ordini di delivery o da asporto.

Secondo il consigliere comunale repubblicano Joseph Borelli, il principale sostenitore del disegno di legge, quella dei ristoranti newyorkesi era fondamentalmente una anomalia: “Se vai da un parrucchiere, in una stazione di servizio o da qualsiasi altra attività nella città di New York, il proprietario è autorizzato a farti pagare un supplemento praticamente per quello che vuole”.

Si dice che anche il sindaco Bill de Blasio appoggi il disegno di legge approvato mercoledì, anche se non ci sono ancora dettagli su quando lo firmerà. Una misura che potrebbe aiutare, certo, ma che difficilmente risolverà il problema dei ristoratori newyorkesi, che hanno appena avuto, dopo molte polemiche, il via libera all’apertura degli spazi interni dei loro locali in vista dell’inverno, ma con una capienza ridotta al 25%.

[Fonte: CNN]