di Marco Locatelli 15 Dicembre 2020
gianfranco vissani

Nuova uscita dello chef Gianfranco Vissani sull’eventualità che il governo possa chiudere ristoranti e bar durante le feste di Natale.

“Vogliono richiudere i ristoranti per le feste di Natale? Nessun problema, ma prima di deciderlo il Governo ci invii i soldi per salvare le nostre aziende, pagare i dipendenti e i fornitori”, dichiara all’ANSA Gianfranco Vissani.

Da quando la regione Umbria è passata in zona gialla, il figlio del popolare chef ha riaperto il ristorante stellato del padre “solo per necessità, nella speranza di racimolare qualcosa per pagare i nostri dipendenti. Dal governo – aggiunge Luca Vissani – abbiamo ottenuto 1.200 euro da marzo a oggi, il ristori richiesto a novembre ancora non si è visto”.

Ai microfoni di Ansa figlio e padre sottolineano come, un ristorante come quello gestito da loro, abbia spese per 4 mila euro al giorno. Sei sono i dipendenti al momento in cassa integrazione e 12 al lavoro.

E, ancora sulle festività natalizie Luca Vissani spiega: “Vogliamo sapere subito cosa potremo fare tra il 24 dicembre e il 6 gennaio, dobbiamo ordinare la merce, organizzare il lavoro con i collaboratori. Quando pensano di dirci cosa possiamo o non possiamo fare?”.

FONTE: ANSA

1