di Valentina Dirindin 31 Gennaio 2021
verona-cena-alba-ristorante

La maggior parte dell’Italia è in zona gialla, e gli Italiani non vedono l’ora di tornare a bere un caffè al bar o a fare un pranzo al ristorante. A dirlo è un’indagine di Coldiretti, che svela come 8 Italiani su 10 approfitteranno della minor stretta sulle resrizioni per il Coronavirus per tornare a mangiare o bere qualcosa fuori.

A partire da lunedì, infatti, quasi tutte le regioni italiane (a eccezione di Provincia autonoma di Bolzano, Umbria, Sardegna, Puglia, Sicilia, che restano in arancione) si tingeranno di giallo, il colore più chiaro del pericolo Coronavirus, quello in cui i ristoranti e i bar possono restare aperti fino alle 18.

Si tratta – spiega Coldiretti – di “un’importante boccata di ossigeno per le attività di ristorazione, che si classificano tra quelle più duramente colpite dalle misure restrittive che hanno provocato un crack senza precedenti”.

Con l’allentamento delle restrizioni, l’80% degli Italiani ne approfitterà per fare questo passo significativo verso la normalità. Coldiretti, sull’argomento, parla anche della necessità di “una riflessione sulla possibilità di apertura serale dei ristoranti anche alla luce delle importanti misure di sicurezza adottata, quali il distanziamento dei posti a sedere facilmente verificabile, il numero strettamente limitato e controllabile di accessi, la registrazione dei nominativi di ogni singolo cliente ammesso”.

[Fonte: TGCom 24]