di Valentina Dirindin 8 Giugno 2020
le bon menu guida michelin

La Guida Michelin lancia in Francia “le Bon Menu”, un progetto che coinvolgerà ristoranti economici e solidali. Prodotti locali e stagionali, prezzo equo e supporto alle realtà commerciali locali, sono i requisiti per entrare a far parte dell’iniziativa con un menu dedicato.

I ristoratori che partecipano al progetto “Le Bon Menu” – fanno sapere da Michelin Francia – si impegnano a offrire ai loro clienti un menu speciale, che rifletta la creatività della loro cucina, il talento dei loro team e il loro impegno nei confronti dei produttori locali per una gastronomia sostenibile.

Un menu “buono”, proposto ai clienti a un prezzo equo e solidale, che garantisca la sostenibilità per tutti gli attori del settore. Basato su una partecipazione volontaria, le Bon Menu è pensato per “sostenere la ristorazione nella ripresa dell’attività e l’intero settore, dal campo alla tavola, nella sua ricostruzione, senza sacrificare le attuali sfide ambientali”, spiega Gwendal Poullennec, direttore della Guida Michelin.

Un’operazione che include anche un gesto di solidarietà per gli operatori sanitari: i ristoratori che aderiranno all’iniziativa, infatti, si impegneranno a destinare un 10% dell’importo dei menu solidali venduti all’offerta di un tavolo per due per la categoria di medici, paramedici e infermieri, attraverso il supporto di un’associazione dedicata.

I clienti possono anche scegliere offrire agli operatori sanitari un “Buon Menu” direttamente tramite il sito della Guida Michelin, effettuando una donazione al ristorante partner di loro scelta.