di Manuela 8 Maggio 2020
ristorante

I ristoranti in Alto Adige potranno riaprire lunedì 11 maggio, con largo anticipo rispetto a quanto previsto con l’ultimo Dpcm del 26 aprile 2020. E’ stato il Consiglio provinciale di Bolzano a stabilirlo. In particolare, i negozi riapriranno già da domani, mentre ristoranti, bar, musei e parrucchieri da lunedì.

Il governatore Arno Kompatscher ha spiegato che la crisi provocata dal Coronavirus è stata una grande sfida per parecchie categorie, incluse famiglie e imprese. Le prossime settimane saranno difficili e visto che la legge ha deluso alcune aspettative, per l’Alto Adige è giusto proseguire per la via intrapresa. Ovvero quella delle riaperture anticipate.

Ovviamente le attività potranno riprendere solamente se rispetteranno le misure di sicurezza. Fra di esse ci saranno:

  • divieto di assembramento
  • distanza interpersonale di 2 metri
  • adeguato rapporto fra superficie e numero di persone per tutte le attività economiche

Da sabato 8 maggio in Alto Adige riapriranno le attività produttive industriali, commerciali e artigianali. L’11 maggio, invece, toccherà a bar, ristoranti, musei, biblioteche, centri giovani e servizi alla persona. Il 25 maggio sarà la volta delle strutture ricettive e degli impianti a fune. Infine i servizi di assistenza all’infanzia cominceranno dal 18 maggio, ma con gruppi ridotti, mentre i servizi sociali partiranno dal 9 maggio.

Per quanto riguarda i servizi di trasporto pubblico, ci saranno servizi modulati e essenziali, ma ai sindaci dei vari Comuni è data facoltà di applicare misure più restrittive se lo ritengono opportuno.