di Valentina Dirindin 16 Maggio 2021
ristorante

C’è un posto, nell’Italia dei dehors, in cui si può già mangiare nei ristoranti anche al chiuso: quel posto è il Trentino. La Regione parte infatti oggi con un nuovo allentamento delle restrizioni previste per contenere il contagio da Coronavirus: i ristoranti potranno infatti far sedere i loro ospiti anche all’interno, ma solo nei fine settimana e solo per un unico gruppo di clienti.

A deciderlo è stata una delibera approvata dalla Giunta provinciale, che anticipa – si spera – il generale allentamento delle misure già promesso anche a livello nazionale, vista la continua diminuzione dei contagi. I ristoranti potranno aprire al chiuso il sabato e la domenica, dalle 5 alle 18, per un unico gruppo di clienti, mantenendo le distanze (i tavoli devono essere posti ad almeno due metri di distanza l’uno dall’altro) di sicurezza ed evitando assembramenti.

Secondo la delibera, i clienti che siedono allo stesso tavolo devono appartenere allo stesso gruppo familiare e provenire “preferibilmente” dalla stessa regione o provincia autonoma. La consumazione dovrà avvenire entro i 90 minuti, e restano regole rigide da seguire, con il divieto di fare feste, balli o intrattenimenti di qualche genere.

Il principio per cui si è deciso -seppur con mille limitazioni – di dare il via alla ristorazione al chiuso nei weekend è proprio la necessità di dare un’alternativa a quei gruppi familiari o di amici che, altrimenti, si sarebbero probabilmente ritrovati in casa, magari per festeggiare un compleanno o un’occasione speciale.

[Fonte: Ansa]