di Veronica Godano 9 Maggio 2020
ristorante

Mentre in Italia, l’approvazione di alcuni provvedimenti a sostegno dei ristoranti appare rallentata – si ipotizza la sospensione dei costi di occupazione del suolo pubblico – la Germania procede con l’abbassamento temporaneo dell’Iva sul settore enogastronomico. Lo sconto sarà in vigore fino a luglio 2021 e consisterà in una tassa ridotta dal 19% al 7% sui pasti, come segnalato da Federvini.

I tedeschi hanno anche ripristinato il lockdown in 1 cantone e altri 2 ipotizzano di richiudere tutto per la risalita dei contagi a causa del Coronavirus. Nel Nord Reno-Westfalia, a Coesfeld, sono stati infettati oltre cento dei 1.200 dipendenti in un impianto di lavorazione della carne, subito chiuso. E le restrizioni sono tornate in vigore. Schleswig-Holstein e Greiz gli altri due a rischio.

Nel mondo si registrano 4 milioni di casi, mentre i decessi hanno superato la soglia dei 275mila arrivando a quota 275.067. Finora sono guarite sempre a livello mondiale 1.330.209 persone.

Intanto, in Italia, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha dichiarato stamane: “Solo più Europa permetterà di affrontare in modo più efficace la pandemia sul piano della ricerca, della difesa della salute e della ripresa economica. Saremmo tutti più in difficoltà se non potessimo disporre di quella necessaria rete di condivisione che lega i nostri popoli attraverso le istituzioni comuni. Avvertiamo la responsabilità di unirci nel sostegno alle vigorose misure di risposta alla crisi e alle sue conseguenze. Alle misure già decise e a quelle ancora da assumere”.

[Fonte: TgCom24]