di Marco Locatelli 30 Marzo 2021
protesta

Il 6 aprile, a Roma, i ristoratori che aderiscono al movimento Mio Italia scenderanno in piazza per protestare contro le chiusure dell’attuale governo. Ma a prescindere dalla risposta, i locali apriranno i battenti il 7 aprile.

“Saremo tutti insieme per manifestare contro le chiusure e contro il ministro Speranza che, di fatto, ha portato a fine vita il tessuto produttivo del nostro Paese, costituito dalle piccole imprese”, fa sapere Paolo Bianchini, presidente di Mio Italia, Movimento imprese ospitalita

Martedì 6 aprile, a Roma, in piazza di Spagna, Mio Italia, Movimento Io Apro, La Rete delle Partite Iva, Apit Italia e Pin si uniranno e scenderanno in piazza, “con l’obiettivo di coinvolgere anche gli imprenditori indecisi”.

“Poi, il giorno successivo, mercoledì 7 aprile – aggiunge Bianchini -, qualunque siano le decisioni del governo centrale, ristoranti, bar, pub e pizzerie apriranno le porte dei loro locali. Lo ribadiamo tutti insieme: è una questione di sopravvivenza”.

Fonte: Nova

1