di Valentina Dirindin 15 Aprile 2021
ristorante

I ristoranti potrebbero tornare a riaprire a metà maggio, secondo i piani del Governo. Certo, la decisione non sarà automatica e dipenderà dal mantenimento di una serie di parametri, primi su tutti l’andamento della curva dei contagi da Coronavirus e il numero delle persone vaccinate in Italia.

Soltanto se questi due elementi combinati daranno buoni risultati si potrà ricominciare con le riaperture graduali previste dal Governo. Però, la volontà c’è, ed è quella di ripartire tra poche settimane. Prima, secondo il piano di riaperture graduali, ci sarebbero ristoranti e bar, quantomeno a pranzo (ma forse anche a cena, con regole rigide al chiuso e maggiore libertà di movimento all’aperto, come avevamo auspicato anche noi).

Poi dovrebbe essere il turno delle riaperture di palestre, piscine, luoghi della cultura e dello spettacolo. I protocolli per le riaperture sarebbero già stati in parte approvati dal Comitato tecnico scientifico,, i cui coordinatori sono stati incontrati ieri dal presidente del Consiglio Mario Draghi.

Oggi ci sarà la riunione della conferenza delle Regioni, in cui ci si confronterà sul tema delle riaperture e dei colori dei singoli territori. Non solo: uno degli argomenti sul tavolo, sia del governo che delle regioni, è proprio quello della riapertura dei confini regionali, che potrebbe rientrare tra gli allentamenti previsti per metà maggio.

[Fonte: Il Corriere della Sera]