di Veronica Godano 2 Settembre 2020
ristoranti

Non è la prima volta che il ministro dell’agricoltura, Teresa Bellanova, si fa avanti con proposte di aiuti nei confronti dei ristoranti italiani, i più sofferenti e bistrattati al centro dell’emergenza economica in atto. Speriamo, dunque, che questi 600 milioni non rimangono uno spot elettorale. C’è in gioco la tenuta di molte imprese costrette “a sostenere costi altissimi”.

L’annuncio è avvenuto a Foggia, dove Bellanova ha sottolineato, alla fine di un evento pre-elezioni, che i fondi sono destinati “a quelle tante pizzerie e ristoranti che hanno aperto e che stanno sostenendo costi molto alti, ma anche a quelli  che non hanno aperto per i quali – ha aggiunto – noi vogliamo stanziare circa 5 mila euro a fondo perduto per acquistare prodotti alimentari che dovranno essere ‘esclusivamente made in Italy’ ”.

Per la rappresentante del dicastero delle politiche agricole, il provvedimento darà “una risposta a due problemi: quello dei ristoratori che rischiano di non aprire e alle imprese agricole, dell’agroalimentare, della pesca e dell’acquacoltura che hanno prodotti di eccellenza che vengono consumati soprattutto nei luoghi della ristorazione”.

Fonte: [La Repubblica]