di Valentina Dirindin 9 Maggio 2020
hostaria del toro Bologna

Il Coronavirus non guarda in faccia a nessuno, e anche nei locali di proprietà di Vasco Rossi a Bologna si rimanda l‘inaugurazione di un ristorante a causa della pandemia.

Il rocker più celebre d’Italia possiede infatti i locali di Bologna dove avrebbe dovuto inaugurare un ristorante con musica dal vivo, l’Hostaria del Toro, già a fine febbraio, e invece da allora tutto si è fermato. Quello delle restrizioni (e poi del lockdown) non è certo il momento migliore per inaugurare un locale, anche se ti chiami Vasco Rossi.

E non lo è probabilmente neanche questa timida quanto incerta Fase 2. Il ristorante (una quarantina di coperti in totale, una taverna con circa dieci tavoli) a giudicare dalle foto, ha un’aria moderna anche se non molto rock ‘n roll: “un accogliente bistrot nel centro storico di Bologna, perfetto per degustare vini ricercati, accompagnati da piatti sapientemente abbinati”, viene definito sulla sua pagina Facebook, dove si spiega che il ristorante ha “una pulsante anima rock impreziosita da dettagli industrial-chic”.

Sui social, l’ultimo post è datato 20 marzo, periodo in cui ancora si diceva “andrà tutto bene”. Poi più nulla. L’attesa per l’inaugurazione di questo bistrot bolognese, dunque, prosegue, e tutti i fan aspettano il momento in cui si potrà brindare con un bicchiere di vino al suono della musica di Vasco.

[Fonte: La Repubblica]