di Valentina Dirindin 13 Dicembre 2020
alessandro gassmann wikipedia

Alessandro Gassmann dice la sua sul tema vaccini, e si augura che in futuro ai no vax vengano vietati bar e ristoranti.

L’attore, da sempre molto attivo sui social con posizioni molto nette e spesso critiche nei confronti dei governanti, ha voluto ribadire il fatto che, in una situazione come quella portata dalla pandemia, chi sceglie di non vaccinarsi contro il Coronavirus dovrebbe pagarne le conseguenze, quantomeno a livello sociale. “Spero che a chi non si vaccina non sia permesso entrare nei negozi, ristoranti, aeroporti”, ha detto Gassmann in un’intervista a La Repubblica, pur sapendo e ammettendo che avrebbe scatenato un putiferio.

Un forte messaggio a favore della vaccinazione, dunque, visto che lui stesso afferma che sarà “tra i primi a farsi vaccinare”: “Non capisco questo sentirsi privati della libertà, ci mettiamo troppo al centro delle cose. Non siamo noi interessanti, lo è il proseguimento della vita civile”, dice l’attore. E parla anche delle limitazioni sulla cena di Natale, che toccheranno lui come tutti, ma che gli permetteranno comunque di passare serenamente le festività: “passerò la notte di Natale con mia moglie e mio figlio davanti all’alberello in una casetta in montagna, senza andare sulle piste. Mi mangio un bel piatto di pasta, faccio camminate distanziate… ma ci fa davvero così schifo starcene con i nostri cari?”.

[Fonte: La Repubblica]