di Manuela 1 Giugno 2020
pesce morto

A Roma nel Tevere sono stati trovati diversi pesci morti: adesso si indaga sulle possibili cause in quanto si teme uno sversamento. Sono centinaia i pesci trovati sabato mattina morti nel Tevere, più precisamente nella zona che va fra il tratto di Ponte della Musica e Ponte Pasa (anche se ne sono stati trovati altri in minori quantità in altre zone).

A fare la scoperta sono state le pattuglie del reparto Tutela Tevere della Polizia locale: gli uomini erano in servizio come di consueto per monitorare il fiume quando hanno avvistato quell’anomala moria di pesci. Nel frattempo provenivano segnalazioni anche da parte di alcuni cittadini che hanno subito avvisato gli agenti in ricognizione.

Immediatamente sono stati allertati gli organi preposti, fra Polizia locale e Asl. Anzi: proprio oggi dovrebbero partire i controlli dell’Asl. In contemporanea il Reparto Tutela Tevere della Polizia Locale sta indagando per valutare l’ipotesi di eventuali sversamenti di sostanze nel fiume. Per ora pare che sia tutto negativo, ma mancano ancora i risultati dei test effettuati dagli ufficiali sanitari.

Claudo Locuratolo, dell’Organizzazione Internazionale Protezione Animali, ha chiesto intanto alle istituzioni preposte di intervenire urgentemente per capire le cause di questa strage, anche nell’ottica della tutela della salute pubblica. La medesima richiesta è arrivata da parte del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale, il quale fra l’altro ha denunciato l’ulteriore presenza di pesci morti fra Ponte Milvio e Ponte Marconi. La richiesta, in questo caso, oltre che di scoprire le cause della moria, è relativa anche ad eventuali tentativi di inquinamento e a quali effetti negativi potrà avere fino al mare.