di Valentina Dirindin 31 Gennaio 2021
McDonald's

Un furto in piena regola è avvenuto in un McDonald’s di Roma, dove dei rapinatori hanno portato via le cassaforti del locale.

Non una cosa da poco, ma un colpo ben eseguito e degno di una banda di professionisti del furto. Il bottino, infatti, è stato significativo: pare che le cassaforti contenessero circa 15mila euro in contanti, che i malfattori sono riusciti a portare via aprendole grazie all’utilizzo di una fiamma ossidrica. Insomma: se vi aspettavate la “solita” rapina al fast food, non è questo il caso.

Il furto è avvenuto nel McDonald’s della Capitale in via Nomentana 1141, all’altezza dello svincolo 12 del Grande Raccordo Anualare.

I ladri hanno agito durante la notte, riuscendo ad aprire indisturbati le casseforti. Il furto è infatti stato scoperto solo al mattino successivo dai dipendenti addetti alla riapertura, che hanno notato i segni dell’effrazione e hanno dato l’allarme chiamando la polizia verso le 7.30 del mattino.

Per poter mettere a segno il colpo, i due rapinatori hanno dapprima manomesso l’impianto di videosorveglianza del locale e si sono poi portati via le telecamere di sorveglianza posizionate nel locale.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del III Distretto Fidene Serpentata, che ora continuano a indagare sul furto, coadiuvati dalla polizia scientifica che è giunta sul luogo per individuare eventuali tracce lasciate dai rapinatori.

[Fonte: Roma Today]