di Marco Locatelli 16 Novembre 2020
mensa-bambini

I bambini si lamentano della qualità del cibo della mensa scolastica e così decidono di fare lo sciopero della fame. Accade a Santa Marinella, in provincia di Roma.

I piccoli commensali, oltre a lamentarsi della qualità del cibo cucinato dalla mensa delle scuole comunali (come la pasta scotta o fredda o il sugo troppo acquoso), avrebbero accusato anche mal di pancia e crisi di dissenteria.

Al momento non è ancora chiaro se questi episodi di malessere nei piccoli, riferiti dalle mamme, siano o meno collegati al cibo servito in mensa. Sono in corso delle verifiche.

“Subito dopo aver ricevuto le prime lamentele – afferma l’assessore alla pubblica istruzione del Comune, Stefania Nardangeli – ho voluto andare a fondo della questione. Per prima cosa ho sollecitato il consiglio d’istituto a riunirsi, e a eleggere i nuovi membri della commissione mensa, chiamati a vigilare sul servizio di refezione scolastica. Tutti i componenti, in pratica, sono in carica già da ieri e, pertanto, dalla prossima settimana, potranno iniziare i controlli, così com’è nelle loro competenze.

[…]La prossima settimana – prosegue l’assessore -, di concerto con la responsabile dell’ufficio pubblica istruzione e la dirigente scolastica, convocherà una riunione ,alla quale intende invitare anche la ditta che, da oltre quattro anni ormai, serve il pranzo a tutti i bambini della materna”.

Fonte: Il Messaggero