di Patrizia Laquale 25 Giugno 2019
salame richiamato dal mercato

In data odierna è stato richiamato dal mercato per rischio microbiologico il salame Aliprandi. Lo rende noto il Ministero della Salute attraverso il proprio sito .

Come si apprende dal richiamo, motivo della segnalazione è il rischio microbiologico in quanto dopo un’attenta analisi del prodotto è risultata la presenza di Listeria monocytogenes in quantità superiore al 10 UFC/g.

La Listeria monocytogenes, causa la listeriosi, una malattia che colpisce l’uomo, seppur rara, la listeriosi è spesso grave, pertanto si sconsiglia vivamente di consumare il cibo contaminato.

Il Ministero, nel comunicato indica come prodotto contaminato il salametto classico e il salame mignon prodotto dal Salumificio Aliprandi Spa nello stabilimento in via Mandolossa, n. 25 a Gussago in provincia di Brescia.

Il lotto contaminato è il L190007741  con marchio di identificazione dello stabilimento CE IT 1267L .

Tale salame potrebbe essere stato acquistato sia nel sacchetto microforato che sfuso con un peso variabile di 220 g cadauno, pertanto si invitano i consumatori, qual’ora l’avessero acquistato a verificare l’etichetta con i dati riportati e se questi dovessero coincidere il prodotto non deve essere assolutamente consumato ma riportato immediatamente presso il punto vendita di acquisto.

Ricordiamo che sono  autentici e assolvono agli obblighi di informazione ai consumatori soltanto i richiami  pubblicati nel portale del Ministero della Salute, di cui tempestivamente cerchiamo di darvi notizia.

[credit: http://www.salute.gov.it/ ]