di Patrizia Laquale 24 Luglio 2019
salame-bianco

Richiamo da parte del Ministero della Salute per quanto riguarda un lotto di  salame prodotto dal salumificio Bianco Angelo per rischio microbiologico.
L’avviso del richiamo è stato pubblicato in data 23 Luglio 2109 sul sito del  Ministero .

Dalla nota pubblicata  si apprende che il salame ritirato dal mercato è prodotto dal  salumificio Bianco Angelo sito in località Solighetto a Pieve Di Soligo in provincia di Treviso.
Il salame del peso di circa 700 grammi per pezzo, in  etichetta riporta la data di produzione del 28 maggio 2019 con numero del lotto di produzione IT 9-367/L CE.
Non segnata invece in etichetta la data di scadenza.

Come già detto la motivazione del richiamo è relativa al rischio microbiologico in quanto è stata riscontrata la presenza all’interno del prodotto di Listeria Monocytogenes. 

E’ noto che la listeria monocytogenes provoca una grave tossinfezioni alimentari se si viene a contatto con prodotti da essa contaminati, con sintomi  che riguardano la prima parte dell’apparato gastroenterico con sintomi  come nausea, vomito e diarrea che si manifestano in tempi più brevi.

Pertanto, come consigliato dal Ministero della Salute in questi casi, si deve subito rendere al punto vendita nel quale si è acquistato il prodotto contaminato e non consumato per ottenere tra l’altro il rimborso dello stesso.

[fonte: www.salute.gov.it ]