salame di cinghiale

Il Ministero della Salute ha richiamato quest’oggi dal mercato il salame San Lorenzo commercializzato e prodotto dalla Santini srl nello stabilimento di Torre Dè Picenardi in provincia di Cremona.

Dalla nota pubblicata sul sito si apprende che il motivo del richiamo  è per rischio microbiologico in quanto dopo attenti analisi è stata riscontrata la presenza di salmonella ssp.

Il salame in questione ha pezzatura da 1 kg e in etichetta riporta  come lotto di produzione il numero 19041005 con marchio di identificazione dello stabilimento IT P9Z6CE CE.

Pertanto si invitano i consumatori che abbiano acquistato tale prodotto a controllare le diciture riportate in etichetta e qualora coincidessero con quelle riportate nel richiamo a non consumarlo.

Come sempre, nei casi di richiami dal mercato, i consumatori possono riportare nel punto vendita nel quale si è acquistato il salame, per ottenere il rimborso dello stesso.

Un consiglio da noi della redazione di Dissapore è sempre quello di tenere sotto controllo il sito del Ministero della Salute  per verificare in tempo reale se ci sono richiami inerenti a prodotti acquistati, in quanto solo  questi sono autentici e assolvono agli obblighi di sicurezza alimentare rivolti  in difesa del consumatore finale.

[fonte: www.salute.gov.it ]

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento