di Marco Locatelli 12 Ottobre 2019
Pasticciotto

Non sempre per potersi godere un buon dolce è necessario fare poi i conti con la bilancia. Ovviamente è necessario sottostare a dei compromessi, come quello raggiunto in Salento, dove il tradizionale pasticciotto è diventato light per chi vuole godersi il manicaretto simbolo della cucina leccese, senza pensare ai chili di troppo.

Il pasticciotto, rinominato “light” per l’occasione e ideato dalla pasticceria Chèri del maestro pasticciere Angelo Bisconti in occasione della giornata nazionale di sensibilizzazione per la prevenzione dell’obesità, ieri 11 ottobre.

La versione più leggera del pasticciotto contiene metà zucchero rispetto alla formula originale, l’impasto è ottenuto con una farina di mandorle e la crema pasticciera al suo interno contiene latte di soia. A completare la ricetta margarina anziché strutto.

E il gusto? Secondo Bisconti non ne risentirebbe con questa “rivoluzione” alla ricetta, anzi – spiega – “forse è più buono di quello classico”. Se però siete più orientati sulla formula classica, ecco la ricetta perfetta per i pasticciotti al limone.