di Marco Locatelli 13 Luglio 2020
pizza

Nel Salento accade che una pizza Margherita – in spiaggia – è costata 12 euro ad una coppia di turisti. E, sempre nella località pugliese, per le pizze gourmet si può arrivare a spendere fino a 18 euro.

Un problema che torna più o meno ogni anno, come sottolinea Alfredo Prete, il presidente provinciale del Sib, sindacato degli stabilimenti balneari interno a Confcommercio.

Pizza margherita in spiaggia a 12 euro, che può arrivare a costare 18 se in versione “gourmet”. E non solo: pure il parcheggio giornaliero può arrivare a costare 10 euro, il doppio rispetto al 2019. “Prezzi ingiustificati – commenta Prete ai microfoni de nuovo Quotidiano di Puglia – Una margherita a 12 euro mi sembra davvero un prezzo fuori mercato.

Un costo che potrebbe essere giustificato solo da un servizio di qualità altissima. E dunque ci risiamo: il Salento […] sempre nella top ten delle mete turistiche preferite dai vacanzieri, poi rischia lo scivolone. E poche settimane dalla ripresa difficile del comparto turistico-economico rischia di far scappare la gente. Turisti o salentini che siano”.

Il presidente ha suggerito di calmierare i prezzi ed evitare l’aumento e fare affidamento ad una “responsabilità sociale”.