di Valentina Dirindin 2 Giugno 2019
Tzatziki

Una salsa tzaziki speciale, con un po’ di aggiunta di inchiostro, è stata venduta in un punto vendita Lidl a Settimo Torinese, in provincia di Torino. Ad accorgersi dell’anomalia è stato un cliente che, dopo aver acquistato una confezione da 500 grammi di salsa «Eridanous tzatziki», la tipica salsa greca a base di yogurt, cetrioli, aglio e olio, si è insospettito per la presenza di alcuni puntini blu.

Per fortuna non deve aver proseguito la sua cena a tema greco, ma ha invece deciso di mandare la confezione di tzaziki sospetta all’istituto zooprofilattico di Torino per un controllo. Le analisi fatte sulla salsa pare siano state chiare quanto a quei puntini blu: erano proprio macchie di inchiostro. Le confezioni di prodotto sono state dunque sequestrate dopo la segnalazione, anche se dall’azienda fanno sapere che comunque non si trovano più in vendita, trattandosi di un prodotto fresco con scadenza il 20 maggio 2019.
Nei prossimi giorni i militari del nucleo antisofisticazioni invieranno la segnalazione alla Procura di Ivrea nei confronti del legale rappresentante della Lidl Italia per una tentata frode in commercio. Nel frattempo, magari meglio ripiegare sulla cucina cinese.