di Marco Locatelli 27 Novembre 2020

Se fino a poche settimana fa a San Marino la seconda ondata non aveva ancora colpito duro, ora la situazione si è decisamente fatta più preoccupante tanto che ieri, 26 novembre, il governo ha emanato un nuovo decreto per applicare nuove restrizioni. Si “salvano” però bar e ristoranti che continueranno a restare aperti fino alle 24 (ma con alcune piccole limitazioni).

Le misure entrano in vigore da oggi, 27 novembre. Per quanto riguarda la ristorazione, unica differenza rispetto a prima è che al tavolo non ci potranno essere più di 4 clienti (deroga solo ai membri dello stesso nucleo familiare), mentre nei bar andrà garantito il distanziamento sociale di almeno un metro e mezzo fra i tavoli e un metro fra le persone.

Anche a San Marino mascherina obbligatoria all’aperto, mentre restano aperti i centri commerciali e i negozi. Nuova stretta, invece, per le scuole, dove torna la didattica a distanza alle superiori fino al 23 dicembre.

Fonte: Il Corriere della Sera