di Valentina Dirindin 31 Luglio 2019
coffee day india

È scomparso nel nulla Siddharta, il “re” del caffè indiano, imprenditore proprietario della catena di caffetterie “Coffee Day”, diffusa in tutto il Paese nonché una delle più estese del mondo, con oltre 1700 punti vendita.

I ben informati sono certi che la sua scomparsa improvvisa sia legata ai problemi che aveva con il fisco, visto che appena pochi giorni fa si era lamentato pubblicamente, con una lettera indirizzata ai consiglieri di amministrazione della sua società, dell’atteggiamento – a suo dire – persecutorio del fisco nei confronti della sua azienda, che per via delle troppe tasse si era ritrovata in difficoltà finanziarie dovute alla mancanza di liquidità.

L’ultimo a vedere l’imprenditore è stato il suo autista nella serata di lunedì: è stato lui a riferire agli inquirenti la modalità della sparizione. Mentre viaggiavano in auto da Bangalore verso Mangalore, Siddartha gli avrebbe ordinato di accostarsi e aspettarlo mentre si faceva una passeggiata per schiarirsi le idee. Dopo due ore di attesa, però, l’autista ha cominciato a preoccuparsi e ha deciso di allertare la polizia. Da allora è in corso una massiccia operazione di ricerca (fino a ora senza esito) per ritrovare l’imprenditore indiano.

[Fonte: Fanpage]