di Manuela 1 Febbraio 2021
carabinieri

Se pensavate che a Roma una cena negazionista con 57 persone a un tavolo non fosse abbastanza, ecco che a Selva di Val Gardena (Alto Adige) è stato organizzato un party in un pub con 200 ragazzi. Inutile dire che sono stati multati.

I militari della compagnia di Carabinieri di Ortisei, infatti, durante un controllo in un pub in alta montagna a Selva di Val Gardena hanno scovato una festa con 200 ragazzi, in aperta violazione delle norme di sicurezza anti Coronavirus.

I giovani stavano tutti accalcati in questo locale che, già in tempo normali, poteva ospitare solamente 80 clienti. Ovviamente i giovani non stavano rispettando né le distanze di sicurezza, né indossavano i dispositivi di protezione individuali (mascherine).

In una nota i Carabinieri hanno spiegato che ci sono volute ore e ore per riuscire a identificare e controllare tutti i clienti. A seguito di ciò, sono fioccate le multe:

  • violazione delle norme di contenimento del virus della Covid-19: 155 multe
  • ubriachezza molesta: 3 multe
  • rifiuto di fornire le proprie generalità: 2 multe
  • resistenza durante il controllo dei Carabinieri: 1 multa

Ma non finisce certo qui. Perché anche il titolare del locale ora è sottoposto ai controlli per aver permesso una festa del genere. Il gestore, infatti, è stato già multato per non aver rispettato le norme anti Coronavirus, ma il suo comportamento è ora sotto esame da parte delle Autorità amministrative. In tutto ciò, poi, nel locale sono stati abbandonati anche 11 grammi di marijuana.