di Marco Locatelli 25 Ottobre 2019
guardia-finanza

Il titolare di un ristorante a Sestu, in provincia di Cagliari, non ha dichiarato alcun ricavo al Fisco per tre anni, lasciando letteralmente in bianco la dichiarazione dei redditi dal 2015 al 2017.

In questo modo un ristoratore di Sestu è riuscito ad evadere oltre 70 mila euro. La “furbata” aveva però una data di scadenza, e a scoprirla gli uomini della seconda compagnia di Cagliari della Guardia di Finanza. Le verifiche dei finanzieri hanno rilevato che l’uomo non era un nullatenente, anzi: grazie allo Spesometro si è scoperto fosse un evasore totale e che l’uomo oltre ai 70 mila euro aveva evaso altri 40 mila euro legati all’IVA.

“La verifica – fanno sapere dalla caserma della Guardia di Finanza – si inquadra in un più ampio quadro di intensificazione delle attività di polizia economica – finanziaria disposte dal Comando Provinciale di Cagliari a tutela degli interessi della collettività che è condizione indispensabile per il raggiungimento dell’equità sociale e conferma l’impegno quotidiano delle Fiamme Gialle nel territorio a tutela della legalità sotto ogni veste”.

Il caso del ristoratore “furbetto” è il 55esimo emerso quest’anno nell’ambito delle azioni di contrasto all’evasione fiscale a Cagliari per quanto riguarda gli evasori cosiddetti totali. Sono stati nascosti al Fisco ricavi per oltre 7,8 milioni di euro ed evasi 2,8 milioni di euro di IVA.