di Valentina Dirindin 11 Maggio 2021
slow fish

Slow Fish 2021, la manifestazione biennale di Slow Food dedicata al mare e ai suoi prodotti, si farà in presenza, nel centro storico di Genova, dall’1 al 4 luglio.

Un buon segnale nei confronti di quanti (e siamo in molti) attendono con ansia il ritorno degli eventi live, che troppo hanno fatto sentire la sua mancanza in questo lungo anno di pandemia. Dopo l’annuncio delle date, dunque, dita incrociate fino a quest’estate, e nel frattempo attendiamo.

Quel che di buono si porta dietro l’esperienza di questi mesi, comunque, è la capacità di sfruttare le potenzialità degli appuntamenti online: lo abbiamo visto con il Salone del Gusto che, pur dovendo rinunciare alla sua edizione in presenza, ha potuto organizzare incontri con tutte le comunità del mondo, con un calendario probabilmente impensabile ragionando solo sugli eventi torinesi.

Per questo anche Slow Fish, pur annunciando un ritorno dell’evento fisico, non rinuncia agli appuntamenti digitali: conferenze internazionali – Food Talk e Come si fa?, Sea Tales e Pesci fuor d’acqua-  fruibili gratuitamente sul sito della manifestazione. L’appuntamento di Slow Fish 2021 non riguarderà solo Genova – il cui sindaco, Marco Bucci, si dichiara felicissimo, sottolineando come la città punti sulla blue economy, sull’economia del mare, per lo sviluppo futuro della città – ma l’intero territorio della Liguria, con appuntamenti itineranti da Ponente a Levante, organizzati in collaborazione con la rete territoriale di Slow Food Liguria.

I cuochi liguri, fanno sapere da Slow Food, proporranno ad esempio menù ad hoc legati alla campagna Slow Fish e i produttori dei Presìdi apriranno le porte delle loro aziende ai visitatori. “La macchina organizzativa di questa decima edizione è dunque avviata”, fa sapere Daniele Buttignol, direttore generale di Slow Food Italia, aggiungendo che “ quest’anno Genova sarà il punto di riferimento per tutti i soci italiani”, visto che qui si terrà il Congresso nazionale di Slow Food Italia (3 e 4 luglio).

“Abbiamo invitato nel capoluogo ligure oltre 250 delegati e ospiti provenienti da tutta Italia, mentre altri 500 delegati e tutti gli altri soci potranno seguire il Congresso collegandosi live con Genova”.

[Ph. Alessandro Vargiu]