di Valentina Dirindin 29 Giugno 2019
solar foods

Una società finlandese, Solar Foods, è in grado di produrre cibo da elettricità, acqua e aria, e sostiene di voler immettere 50 milioni di campioni del suo prodotto nei supermercati nell’arco dei prossimi due anni.

La società con sede a Helsinki, che collabora anche con l’Agenzia spaziale europea per fornire pasti agli astronauti, pare aver escogitato un metodo per creare un prodotto proteico che assomiglia nell’aspetto e nel sapore alla farina di grano, e di poterlo produrre al costo di circa 5 euro al chilo.

La polvere è nota come Solein e può essere modellata anche attraverso una stampante 3D o aggiunta a piatti e prodotti alimentari come ingrediente. Il processo di produzione del Solein prevede grosso modo che i microbi vengano messi in un liquido e alimentati con anidride carbonica e bolle di idrogeno, che sono state rilasciate dall’acqua attraverso l’applicazione di elettricità. I microbi creano proteine, che vengono poi essiccate per produrre la polvere.

Solar Foods, assistita nella ricerca dal VTT Technical Research Center finlandese e dalla Lappeenranta University of Technology, presenterà all’UE una nuova licenza alimentare entro la fine dell’anno, per poi iniziare la produzione commerciale nel 2021.
“È un tipo di cibo completamente nuovo, un nuovo tipo di proteina, diverso da tutto il cibo presente oggi sul mercato nel modo in cui viene prodotto in quanto non ha bisogno dell’agricoltura o dell’acquacoltura”, ha affermato Pasi Vainikka, l’amministratore delegato della startup tecnologica finlandese.

[Fonte: The Guardian]