di Marco Locatelli 12 Maggio 2021

In Spagna le aziende che operano nel food delivery saranno obbligate ad assumere i rider con contratti da lavoratori dipendenti per legge (o quasi).

Il governo spagnolo ha infatti approvato il decreto legge che obbliga le società di consegna di cibo a domicilio ad assumere i ciclofattorini con contratti da dipendenti e non più come lavoratori autonomi.

Ora il decreto dovrà essere approvato dal Parlamento e, dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale spagnola, le aziende avranno tempo tre mesi per adeguarsi e quindi rivedere i contratti dei rider.

Si tratta di un caso unico: la Spagna è il primo Stato al mondo che ha creato una legge ad hoc per i contratti dei rider, ed è il risultato di mesi di contrattazione fra sindacati e aziende.

Come accaduto in Italia, anche in Spana diversi rider sono scesi in piazza a protestare affermando che restare lavoratori autonomi li avvantaggi.

Fonte: Il Post