di Marco Locatelli 7 Gennaio 2021
formaggio

Latte e formaggio sono tra gli alimenti più acquistati dagli italiani nel 2020 appena passato. I prodotti lattiero-caseari, infatti, sono al primo posto nel carrello della spesa con il 13,9% di quota, davanti a derivati dei cereali (13,4%) e bevande alcoliche e analcoliche (11,7%).

Ad annunciarlo Assolatte, l’associazione italiana lattiero casearia, la quale sottolinea pure che i prodotti lattiero-caseari sono tra i prodotti alimentari più cresciuti quest’anno: da gennaio e settembre 2020 si è registrato un +8,4% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Bene i prodotti confezionati con un +9,2% rispetto al 2019 e pure quelli da taglio al banco con un +6,0%, ma a trainare il trend positivo sono soprattutto i formaggi: +18,4% confezionati, +5,5% al taglio. In base alla tipologia, i migliori restano i formaggi a pasta dura.

L’emergenza Covid ha sicuramente contribuito a questa importante crescita anche per via del cambio di abitudini e della impossibilità di recarsi al ristorante per diverso tempo.

Rispetto al 2019, anche il latte ha registrato un +5,1% nel corso del 2020 mentre lo yogurt +4,3%. In generale, la spesa alimentare domestica, rispetto allo scorso anno, è cresciuta del 7,0%.