di Manuela 1 Giugno 2021
aereo

Gli Stati Uniti hanno deciso di porre uno stop agli alcolici sugli aerei, così come riportato dal Corriere del Ticino. O meglio: per ora sono state due compagnie aeree a decidere che, al momento, non riprenderanno a servire bevande alcoliche sui loro voli.

La Southwest Airlines e l’American Airlines, due fra le più importanti compagnie aeree americane, infatti, hanno scelto di evitare gli alcolici a bordo a causa dei comportamenti aggressivi di alcuni passeggeri.

Recentemente negli USA (ma non solo: in questi giorni sta circolando e facendo discutere il video della passeggera che ha dato in escandescenze sul volo Ryanair Ibiza-Milano) sono aumentati i casi di incidenti provocati da passeggeri aggressivi e violenti. Da poco un’assistente di volo è stata aggredita e proprio l’ultimo di questi incidenti ha portato le due compagnie aeree a prendere questa decisione.

In particolare la settimana scorsa un video ha mostrato una donna che prendeva a pugni una hostess su un aereo della Southwest Airlines che andava da Sacramento a San Diego. L’assistente di volo ha perso due denti a causa dell’aggressione, mentre la passeggera di 28 anni è stata accusata di aggressione e le sarà impedito a vita l’accesso alla compagnia aerea.

La stessa Federal Aviation Administration da inizio anno ha registrato quasi 2.500 segnalazioni di comportamenti indisciplinati da parte propri dei passeggeri. Inoltre ha rivelato che dalla fine del 2020 che si è avuta un’impennata notevole di tali comportamenti.

Alla luce di questi fatti, ecco che le due compagnie aeree hanno scelto di evitare di servire alcolici a bordo, forse nel tentativo di non surriscaldare ulteriormente gli animi bellicosi di alcuni viaggiatori.