di Veronica Godano 22 Gennaio 2020
Frutta e verdura

Il supermercato Carrefour continua la sua spesa e, questa volta, dopo aver già acquisito Dejbox, società addetta alle consegne di cibo B2O (Business to Office), rileva Potager City, una start up diventata leader nella consegna a domicilio di frutta, verdura e legumi freschi, coltivati a km 0. Il colosso francese si consolida, così, nel mercato dell’eCommerce.

Potager City propone soluzioni ortofrutticole diverse, consegnate attraverso punti di prelievo o in ufficio e corredate da ricette semplici per una alimentazione quotidiana salutare. La rete conta più di 750 produttori locali selezionati per la qualità. Ha sede a Lione, ma consegna in 350 città in Francia con appoggio su 7 piattaforme e una rete di 3.300 punti di prelievo intermedi, che gli permettono di essere vicina sia ai consumatori che ai produttori.

“Con questa acquisizione Carrefour completa la sua offerta di eCommerce alimentare   – dichiara Amélie Oudéa-Castera, direttrice esecutiva eCommerce, dati e trasformazione digitale di Gruppo Carrefour – per garantire ai clienti abbonati panieri di prodotti extra-freschi, provenienti da filiera corta, che uniscono gusto e bontà a sicurezza e sostenibilità alimentare”.

Dall’altra parte, il fondatore di Potager City, Yoan Alarcon, commenta: “Questa acquisizione segna una nuova tappa per noi, e per i nostri partner e produttori. Siamo entusiasti di questa integrazione in Gruppo Carrefour, che ci permetterà di implementare nuove soluzioni accessibili per i consumatori che vogliono alimentarsi in modo più sano, gustoso, e responsabile”.

Fonte: Freshpointmagazine.it

Con sede a Lione, Potager City impiega 110 persone e consegna in 350 città in Francia con appoggio su 7 piattaforme e una rete di 3.300 punti di prelievo intermedi, che gli permettono di essere vicina sia ai consumatori sia ai produttori.