di Valentina Dirindin 28 Giugno 2020
supermercati

Mascherine obbligatorie e niente aria condizionata: i lavoratori di un Carrefour in provincia di Torino hanno iniziato a sentirsi male per il caldo e ora scioperano.

Succede al supermercato del centro commerciale Le Gru di Grugliasco, importante punto di riferimento dello shopping torinese, nonché l’ipermercato più grande del Piemonte, con 310 dipendenti totali. Le misure di sicurezza imposte per contrastare il Coronavirus stanno rendendo la vita possibile ai lavoratori, che giudicano insostenibili le condizioni di lavoro. Tre dipendenti, nei giorni scorsi, hanno avuto un malore per le elevate temperature. “Manca l’aria condizionata e sono costretti a indossare sia la mascherina sia il visore.

Il risultato è che alcuni si sono sentiti male”, dicono i sindacati che sono stati a fianco dei lavoratori nello sciopero iniziato al mattino presto.

Tra caldo, aria condizionata spenta e mascherina che rende difficoltosa la respirazione, si sono registrati dei casi di lavoratori che hanno avuto dei mancamenti. La situazione è tale e talmente diffusa – dicono i sindacati – che l’adesione allo sciopero è stata del 90%, coinvolgendo praticamente tutti i lavoratori del superemercato. “Sono entrati al lavoro solo una decina di persone”, hanno dichiarato i sindacati lamentando anche problemi sull’uso “della cassa integrazione, alla sua gestione complessiva e all’approvazione delle ferie, programmate a gennaio ma ancora non confermate”.

[Fonte: La Stampa]