di Marco Locatelli 11 Giugno 2020

Addio ai moretti, il dolce – un dolce con base di wafer e spuma di zucchero dentro una glassa di cioccolato – è stato ritirato da Migros per via di proteste anti-razziste su Twitter.

Il colosso svizzero dei supermercati ha deciso di togliere dai suoi scaffali il dolce chiamato in patria Mohrenköpfe (tradotto: teste di moro) in risposta ad un tweet – che poi è stato rimosso – di un utente, che sottolineava come il termine “moretti” fosse razzista.

Come scrivono diversi giornali, tra cui il World Today, nel cinguettio l’utente aveva scritto: “Il nome del prodotto ha una connotazione estremamente razzista e non politicamente corretta”. E la risposta di Migros – visto il particolare periodo – non si è fatta attendere, che ha tolto immediatamente il prodotto dal mercato. Nei supermercati Migros resta però il “kisss”, nome con il quale viene chiamato il dolce da altri produttori.

“Abbiamo deciso di rimuovere il prodotto dalla gamma – fanno sapere da Migros -. L’attuale dibattito qui ci ha spinto a rivalutare la situazione. Siamo consapevoli che questa decisione porterà anche a discussioni”.

Ma non sarebbe bastato semplicemente cambiare il nome? Non essendo prodotto da Migros, non poteva esser fatto, fanno sapere dalla catena di supermercati. E, infatti, ad essere ritirato dal mercato sarà solo il “moretto” del produttore Dubler (in vendita in solo due supermercati di Zurigo), che continua a chiamare il dolce con il nome tradizionale.

FONTE: VARESENEWS