di Manuela 29 Aprile 2020
mascherina

Ancora vicende da supermercati in tempo di emergenza Coronavirus: in un Penny Market di Gassino Torinese un uomo rifiuta di mettersi la mascherina prima di entrare nel locale, si infuria e sfonda la porta a pugni, ferendo anche chi cercava di fermarlo: ovviamente è stato denunciato.

Tutto è accaduto lunedì 27 aprile 2020 davanti al supermercato Penny Market situato sula strada della val Cerrina, a Gassino Torinese. Un uomo di 51 anni era andato a fare la spesa, ma si è imbufalito quando l’addetto alla sicurezza gli ha chiesto di indossare la mascherina per evitare la diffusione del Coronavirus. Una richiesta normale in questi giorni (purtroppo ancora molte persone si scordano di mettersela quando entrano in esercizi pubblici), ma l’uomo si è subito infuriato al punto da prendere a pugni la porta del supermercato, danneggiandola.

Subito sono stati chiamati i militari della vicina stazione di Castiglione Torinese, ma nell’attesa del loro arrivo, il direttore del supermercato, un addetto e una cassiera hanno cercato di bloccare l’invasato, beccandosi pure qualche colpo. Una volta arrivate le forze dell’ordine, poi, l’uomo è stato fermato, denunciato e si ipotizza che probabilmente dovrà anche pagare per i danni causati alla struttura.

Chissà perché in alcune persone l’invito a mettere la mascherina suscita di tali reazioni. Anche il cantante Pupo si è arrabbiato quando in macelleria gli era stato fatto notare che la mascherina non era stata indossata correttamente.