di Marco Locatelli 15 Aprile 2020

Ai tempi del coronavirus anche un servizio come Deliveroo si adatta, evolve. E così, per ora principalmente a Milano e in Lombardia (ma presto anche nel resto d’Italia), la piattaforma abbraccia anche i supermercati.

Alla luce dello stop dei ristoranti, Deliveroo estende dunque la sua offerta anche a supermarket e negozi di alimentari di Milano e in altre zone della Lombardia. Gli utenti potranno dunque sfruttare la popolare piattaforma di food delivery per farsi recapitare a casa la spesa, oltre ovviamente al piatto pronto sfornato da un qualche ristorante locale.

Da Deliveroo fanno sapere che la novità verrà estesa progressivamente al resto del Paese così da permettere a tutti gli italiani di ricevere a casa, in soli 30 minuti, ogni tipo di prodotto fresco e confezionato.

Il servizio promette una consegna di circa 30 minuti. I ristoranti ovviamente non vengono dimenticati, anzi, come sottolinea il general manager dell’azienda, Matteo Sarzana, Deliveroo “si conferma un servizio essenziale per i consumatori ma anche per i ristoranti che, con il food delivery possono continuare a lavorare con nuove modalità”.

E stando ai dati di Deliveroo, durante questa emergenza, gli italiani ordinano i piatti a domicilio soprattutto nel weekend (il 40%), in special modo il sabato. E crescono del 40%, nel mese di marzo, pure le adesioni dei locali alla piattaforma, sempre a causa del coronavirus.