di Dissapore Dissapore 5 Marzo 2021
svizzera

Se in Italia piangiamo, in Svizzera neanche ridono: secondo un sondaggio, per effetto della pandemia quasi un ristorante su cinque ha dovuto chiudere i battenti, e in maniera definitiva. Ma le previsioni di Gastrosuisse, l’associazione di categoria che ha effettuato il rilievo, sono ancora più nere: senza aiuti economici, solo un esercizio su tre sopravviverà alla crisi conseguente al Covid-19 e alle misure restrittive.

L’inchiesta di Gastrosuisse è stata effettuata tra il 26 febbraio e il 2 marzo 2021, e ha coinvolto 3556 membri. Drammatici i risultati: il 18,4% ha dovuto chiudere l’attività a tempo indeterminato; e un altro 20% circa ha dichiarato di essere sul punto di farlo. Anche i promessi aiuti economici non bastano, e soprattutto non arrivano in tempo: la metà dei ristoratori che avevano presentato la domanda per accedere ai rimborsi stanziati per far fronte all’emergenza, lamentano di non aver ancora ricevuto niente. E sono in tanti a essere in difficoltà: in un precedente rilievo Gastrosuisse i contributi erano stati chiesti dal 70% dei titolari intervistati.

Nel comunicato che presenta la ricerca, il presidente dell’associazione Casimir Platzer ha definito i ritardi “inaccettabili”, e ha dichiarato: “Il nostro settore sta soffrendo e ha un disperato bisogno di aiuto finanziario che ancora non ha ricevuto”.

[Fonte: Rsi]

1