di Marco Locatelli 22 Aprile 2021

In arrivo un albo professionale dei cavatori di tartufo. Ad annunciare la volontà di istituire il nuovo albo è il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio.

“Tra i progetti che vogliamo portare avanti – spiega Centinaio – c’è l’istituzione di un albo professionale dei cavatori, una figura che nel nostro paese rappresenta un custode del bosco, che può essere una guida, un narratore di un territorio e dare così anche ulteriore spinta a un turismo enogastronomico che poggia sui pilastri della qualità e del rispetto della natura, che fanno la differenza fra i nostri tartufi e quelli degli altri paesi. Per proteggere questa ricchezza lavoreremo anche ad accordi con i ristoratori”.

L’annuncio è arrivato durante l’incontro, al ministero, fra Centinaio e Giuseppe Cristini, fondatore dell’Accademia italiana del tartufo nel mondo e direttore dell’omonima rivista.

“Il nostro tartufo – ha aggiunto Cristini – ha davanti a sé tantissime opportunità: ambientali, culturali ed enogastronomiche. Finalmente al ministero abbiamo trovato un paladino del gusto e un alfiere del Made in Italy”.

Fonte: ANSA