di Valentina Dirindin 18 Febbraio 2020
pfatisch torino

Finiscono all’asta i muri della storica pasticceria Pfatisch di Torino, uno dei locali più amati della città piemontese. A segnalarlo è l’edizione locale de La Stampa di oggi, che registra la scelta della famiglia Ferraris, “distrutta” dalla crisi, di mettere all’asta un pezzo di storia della città, quello del locale di via Sacchi 42.

La pasticceria, già servitrice della Real Casa dei Savoia (così come da titolo onorifico dei grandi locali storici della città di Torino) era già stata oggetto di vendita da parte della famiglia proprietaria. Già nel 2015, infatti, la famiglia Feraris aveva cercato di vendere il marchio e poi, messa di fronte all’impossibilità di “ tenere aperta un’attività a conduzione familiare” (così dichiarano i Ferraris al quotidiano torinese) aveva scelto la strada del fallimento volontario.

La consapevolezza della necessità di una decisione drastica è arrivata – dicono i proprietari – lo scorso maggio, quando, dopo la chiusura dello storico negozio della Torino bene Olympic, la famiglia aveva capito che non c’era altra strada. Ora, entro il 6 marzo, verrano raccolte le offerte per le mura del locale, aperto da gustavo Pfatisch nel 1915 e membro dell’Associazione Locali Storici d’Italia. La base d’asta, per questo storico luogo a cui i Torinesi sono estremamente legati, è di appena centomila euro.

[Fonte: La Stampa Torino | Immagine: Pfatisch.com]