di Valentina Dirindin 28 Gennaio 2020

A Torino tutto ruota intorno al cibo, ed è così che anche un’antica barberia si trasforma in un locale con caffetteria. D’altronde, la gastronomia è diventata una peculiarità turistica (e non solo) del capoluogo piemontese, e molte imprese commerciali si adeguano.

Nasce così l’idea di rinnovare l’Antica Barberia Colucci, una delle più note e storiche botteghe di barbieri della città, aperta nel 1965 e trasformata oggi nel Coffee&Barber, una barberia con caffè. Un progetto molto hipster, nato dall’iniziativa della giovane figlia del fondatore, che evidentemente ha saputo dare una sferzata di modernità all’attività di famiglia.

È lei che taglia i capelli (una donna barbiere!) in questo ambiente dal sapore un po’ vintage con mattoni a vista, ed è lei che ha avuto l’idea di servire i caffè e le brioches tra un taglio e una spuntata. “Il nostro obiettivo è di fare della caffetteria un locale in grado di intrattenere non soltanto i clienti ma, anche, gli abitanti del quartiere o i passanti”, spiega Monica Colucci, ragion per cui a breve, dopo il servizio di colazione e pranzo, si punterà sempre di più sull’ora della aperitivo. L’importante è che la barbiera resti astemia prima di prendere in mano il rasoio da barba.