di Marco Locatelli 12 Marzo 2020

Ieri sera il nuovo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte ha di fatto irrigidito le misure anti-coronavirus portando alla chiusura, su tutto il territorio nazionale, delle attività commerciali e di vendita al dettaglio, ad eccezione dei negozi di generi alimentari, di prima necessità e delle farmacie. Non sembra però essere arrivato il “messaggio” ad un barista di Torino che questa mattina ha aperto il suo locale nel centro città.

L’apertura del bar ha però messo immediatamente in allarme le forze dell’ordine, che sono prontamente intervenute. Il bar, che si trova in prossimità di piazza Castello, era operativo come se niente fosse, e faceva entrare non più di tre persone per volta.

Gli avventori del bar un gruppo di operai della zona, e subito dopo di loro la pattuglia della polizia municipale che ha fatto immediatamente chiudere il locale e dato il via a tutti i controlli del caso.

Unico caso nel capoluogo piemontese: come riporta TGCom24, il resto della città ha seguito le nuove direttive del decreto varato ieri sera dal Governo.