di Valentina Dirindin 5 Novembre 2020
Mantova: i bar che rinunciano alle slot machine pagheranno meno tasse

Un bar in Largo Toscana a Torino è rimasto aperto dopo le 18 con le sue slot machine funzionanti, e per questo è stato multato di ben 12.400 euro.

La serranda del locale era rimasta abbassata, per non far notare che dentro c’era attività e far apparire il bar come regolarmente chiuso, ma a un controllo della polizia municipale  del quinto comando territoriale, avvenuta dopo le ore 18, ha riscontrato la presenza di numerose violazioni.

Il locale infatti era ai fatti aperto anche dopo l’orario di chiusura imposto dal Dpcm che impone il “coprifuoco” per bar e ristoranti, e al suo interno funzionavano perfettamente anche sei slot machine, che erano utilizzate allegramente dai clienti presenti con tanto di aperitivi, caffè e consumazioni varie di accompagnamento al gioco.

Per questo il titolare del bar del quartiere Vallette Lucento (storico quartiere popolare della città) è stato multato con 400 euro per aver violato le disposizioni per contenere il contagio da Coronavirus, più duemila euro per ciascuna delle sei slot machine in funzione all’interno del suo bar. Il totale è una cifra da capogiro: 12.400 euro di sanzione.

Multati contemporaneamente anche i clienti del bar, per aver ordinato e consumato da bere dopo le ore 18 in un esercizio pubblico.

[Fonte: La Repubblica]