di Marco Locatelli 20 Novembre 2019

A Treviso hanno trovato un modo decisamente originale per ridare dignità e significato ad un luogo che, in passato, ha visto susseguirsi scenari di paura e disperazione. Un bunker risalente alla Prima Guerra Mondiale è infatti stato trasformato in un ristorante, insieme ad una ghiacciaia del 1600.

Il locale, un bistrot chiamato “La Ghiacciaia”, si trova sulle colline e tra i vigneti di Pederobba, nelle segrete di Villa Pola Neville e ha aperto i battenti da pochissimi giorni. Il progetto di ristrutturazione dello spazio è stata firmata dallo studio di landscape e design Mao Architecs e ha visto 4 mesi di lavori.

I locali sotterranei oggi sede di un originalissimo ristorante furono interrati per decenni in seguito alla distruzione della dimora padronale Villa Pola Neville, e riscoperti quasi per caso grazie ad una intuizione del’imprenditore Mauro Teso, che qualche anno fa acquistò un ettaro di proprietà per produrre un’etichetta di Prosecco Doc Alena e deciso di scavare una collina artificiale, sotto la quale si trovavano appunto le segrete.

Sono due le soluzioni a cui possono affidarsi gli avventori del ristorante: decidere di ristorarsi nella ghiacciaia del 1600 oppure all’interno della sala bunker, risalente ai primi del ‘900.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento